#PonteMorandi. Il cordoglio delle chiese evangeliche e del Consiglio ecumenico per il crollo a Genova

17-08-2018 08:31 -

"Ci uniamo al cordoglio per le vittime del crollo del ponte Morandi a Genova ed esprimiamo la nostra vicinanza ai familiari e alle comunità colpite, ai soccorritori e ai medici ancora impegnati nei soccorsi" ha dichiarato il presidente della Federazione delle chiese evangeliche in Italia (FCEI) pastore Luca Maria Negro, a seguito del crollo del viadotto autostradale sul torrente Polcevera del 14 agosto che ha provocato 38 morti, decine di feriti e centinaia di persone evacuate.
Messaggi di solidarietà sono giunti da chiese e istituzioni religiose ed ecumeniche.
"Con le nostre chiese e comunità valdesi e metodiste di Genova (via Assarotti, @valdesisampie e Sestri Ponente) e dintorni (Savona, La Spezia) ci stringiamo ai familiari e ai cari delle vittime del crollo del #ponteMorandi. Un pensiero e una preghiera, vi siamo vicini" ha twittato il moderatore della Tavola valdese, pastore Eugenio Bernardini.
Anche il Consiglio ecumenico delle chiese (CEC) ha voluto esprimere solidarietà attraverso le parole della segretaria generale Isabel Apawo Phiri: "Rattristati dalle immagini di questo tragico incidente, preghiamo per il personale di soccorso che sta ancora lavorando per salvare vite umane, per tutte le famiglie e gli amici che hanno perso i propri cari. Siete nelle nostre preghiere in questo tempo di dolore".


Fonte: NEV - notizie evangeliche