Ecumenismo, nasce a Lucca il centro "Agresti-Maselli"

20-04-2018 18:54 -

Sabato 21 aprile la presentazione del progetto di Arcidiocesi, Chiesa valdese e Comune di Lucca

Nel segno del dialogo e di un´amicizia che ha portato frutti fecondi. Con la prossima nascita del "Centro Ecumenico Agresti-Maselli", Lucca si conferma come una delle frontiere avanzate del dialogo tra cristiani di diverse confessioni.

Il progetto, portato avanti dal Comune di Lucca, dall´Arcidiocesi cattolica e dalla Chiesa valdese, sarà presentato sabato 21 aprile a Villa Bottini alle 17.30 con interventi del sindaco Alessandro Tambellini sul tema "Perché un centro ecumenico a Lucca"; di don Mauro Lucchesi (vicario episcopale per l´ecumenismo) su "Giuliano Agresti, Lucca e l´ecumenismo"; Samuele Del Carlo (Chiesa valdese) su "Domenico Maselli, Lucca e l´ecumenismo".

Il Centro Ecumenico Agresti-Maselli vuole essere uno spazio di dialogo e di confronto non solo tra credenti ma anche laico, rivolto a tutti. Nel nome scelto c´è già un programma, visto che l´arcivescovo Giuliano Agresti (che ha guidato la diocesi lucchese dal 1973 al 1990) e Domenico Maselli (´storico´ pastore della Chiesa valdese di Lucca) hanno fatto dell´impegno ecumenico un punto centrale del loro ministero e, grazie alla loro amicizia e alle loro intuizioni, hanno avviato un fecondo percorso di dialogo.
di Roberto Davide Papini


Fonte: La Nazione.it