Chiesa cattolica e libertà religiosa

24-01-2018 18:38 -

Secondo incontro del ciclo «Teoria e prassi della libertà religiosa»

Dopo aver affrontato, a fine novembre, il tema «Libertà religiosa e protestantesimo», il ciclo di conferenze «Teoria e prassi della libertà religiosa» riprende sabato 27 gennaio con l´incontro «Chiesa cattolica e libertà religiosa».
L´idea di questo ciclo di conferenze è del Centro Culturale «P.M. Vermigli», in collaborazione con
l´Ufficio per l´Ecumenismo e il Dialogo interreligioso dell´Arcidiocesi di Lucca e con la Chiesa valdese di Lucca.

Sabato 27 gennaio, l´appuntamaneto è per le ore 17 nella Sala conferenze del Centro M. E. Martini (via s. Andrea 33, Lucca). Introdurrà il dottor Stefano Gagliano, coordinatore scientifico del ciclo «Teoria e prassi della libertà religiosa», modererà don Mauro Lucchesi delegato arcivescovile di Lucca per l´Ecumenismo e il Dialogo interreligioso.

Interverrà il professor Riccardo Burigana del Centro Studi per l´Ecumenismo in Italia (che ha sede a Venezia) con una relazione dal titolo: «Dignitatis humanae e poi... nota su libertà religiosa e cammino ecumenico della Chiesa cattolica».
A seguire, sarà la volta del professor Pierluigi Consorti (Università di Pisa) che interverrà su «Dignità e libertà umana. Fondamenti e prospettive».

Tutti possono partecipare. Ma gli organizzatori hanno pensato a queste occasioni soprattutto per insegnanti di religione, giornalisti, giuristi, docenti di materie umanistiche, specialisti di scienze politiche, funzionari, ministri di culto, religiosi, seminaristi, sacerdoti, studiosi con specifiche competenze nel campo degli studi religiosi, del rapporto con le comunità di fede e, più in generale, del pluralismo confessionale nell´ambito della società multiculturale.

La proposta di questo ciclo di conferenze, che continueranno nei prossimi mesi, tende a realizzare soprattutto un percorso formativo finalizzato all´approfondimento dei temi legati ai diritti fondamentali della persona umana e al rapporto tra Stato e Chiese, con particolare riferimento all´Italia e alle varie confessioni religiose presenti nel nostro Paese.

A febbraio il tema sarà «La riflessione ortodossa sull´idea di libertà religiosa»; a marzo «Ebraismo di fronte al problema della libertà religiosa»; ad aprile «Islam e diritti di libertà». Questa è solo la prima fase del percorso, dedicata alla «teoria» della libertà religiosa. Da maggio a ottobre ci sarà poi la seconda fase dedicata alla «prassi» della libertà religiosa.

Per maggiori informazioni, e per conoscere i dettagli dei prossimi incontri, è sempre possibile contattare il Centro Culturale «P.M. Vermigli» alla mail segreteria@centrovermigli.it.


Fonte: ToscanaOggi - Lucca7