Corridoi umanitari. Il presidente FCEI scrive al Presidente della Repubblica

04-03-2016 18:32 -

Il presidente della FCEI, pastore Luca Maria Negro, ha scritto al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella

“Grazie per le parole di apprezzamento che ha profuso a favore dei corridoi umanitari che gli evangelici italiani stanno realizzando insieme alla Comunità di Sant’Egidio”

Il presidente della Federazione delle chiese evangeliche in Italia, pastore Luca Maria Negro, ha scritto al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ringraziandolo per le parole di apprezzamento profuse a favore dei corridoi umanitari che la Federazione delle chiese evangeliche in Italia (FCEI) sta realizzando insieme alla Comunità di Sant’Egidio, nell’ambito di un protocollo concordato con i Ministeri dell’Interno e degli Affari Esteri.

Nella giornata di ieri il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha infatti affermato: “Il nostro Paese in questi anni è stato, e continua ad essere, all’avanguardia nella solidarietà. Lo è anche in questi giorni con i corridoi umanitari, accogliendo migranti e profughi che giungono da Paesi, da zone e da territori tormentati dalla guerra. Non ne facciamo un titolo di vanto, ma sappiamo che in questo modo osserviamo la nostra Costituzione, le varie Carte dei Diritti dell´Uomo, i principi di umanità che sono alla base della convivenza”.

Il presidente della FCEI, Luca Maria Negro ha commentato: “Come evangelici italiani facciamo nostro il Suo richiamo ai principi costituzionali e alle Carte per i diritti umani che legittimano questa buona pratica che speriamo possa allargarsi, sia in Italia che nel resto dell’Europa”.