Visita della delegazione del Museo della Riforma di Ginevra

24-10-2013 18:02 -

Il Museo della Riforma Protestante di Ginevra ha organizzato una gita a Lucca, che si è svolta dal 6 all´8 ottobre u.s., per visitare i luoghi in cui si è svolta la Riforma a Lucca nel ´500 e da dove sono partite molte famiglie per poter vivere liberamente le loro esperienze di fede.

I partecipanti alla gita sono arrivati nel pomeriggio del giorno 6 e sono stati ricevuti, nella Cappella Valdese di Via Galli Tassi 50, dal Pastore e da alcuni membri del Consiglio di Chiesa e dalla Prof. Simonetti Adorni Braccesi, storica della Riforma a Lucca.

Il Pastore, Domenico Maselli, ha raccontato la storia della Comunità valdese di Lucca, aiutata, fin dai suoi inizi dai discendenti dei lucchesi rifugiatisi a Ginevra nel ´500. Gli ospiti erano molto interessati ed hanno posto varie domande che hanno consentito di offrire i chiarimenti richiesti.

Il mercoledì, alle 12.00, la delegazione ginevrina è stata ricevuta dal Sindaco Tambellini nel palazzo che era stato proprietà della famiglia Diodati cui apparteneva il grande traduttore della Bibbia, Giovanni Diodati che si firmava "di nazion lucchese". Quindi hanno visitato la Biblioteca Statale potendo vedere la ricca raccolta di Bibbie antiche, il Museo dell´Opera del Duomo ed alcuni palazzi privati; quindi hanno avuto la possibilità di ascoltare una conferenza della Prof. Adorni Braccesi.

Il soggiorno dei Ginevrini ha avuto come momento conclusivo un culto di ringraziamento svoltosi nella cappella valdese e vi hanno partecipato, oltre gli ospiti, diversi membri della Comunità locale che hanno potuto liberarsi dal lavoro; sono intervenuti, inoltre l´On. Valdo Spini che ha dato un apprezzatissimo e simpatico saluto ed il prof. Franco Giacone, docente all´Università La Sapienza di Roma. Una breve predicazione è stata tenuta dal pastore Maselli.


Fonte: Luccavaldese