27 Gennaio 2021
News
percorso: Home > News > Ecumenismo

La Riforma e i protestanti a fumetti

06-02-2017 10:16 - Ecumenismo
Mostre, incontri e momenti di culto intorno al Festival internazionale del fumetto di Angoulême

di Roberto Davide Papini - Una storia di immigrazione, sofferenza, di una faticosa integrazione: non stupisce che a vincere il premio della giuria ecumenica al Festival del fumetto cristiano (che si svolge in Francia, ad Angoulême, accanto al più famoso Festival international de la Bande Dessinée) sia stato un albo che si occupa di questo tema così attuale. Come si può già intuire dal titolo, però, in Macaroni!, di Vincent Zabus e dell´italiano Thomas Campi, non si parla del dramma di questi giorni sull´immigrazione dai Paesi africani (e non solo) martoriati da guerra, violenze e povertà, ma dell´emigrazione degli italiani in Belgio dopo la seconda guerra mondiale.

Come sempre, la giuria ecumenica premia non tanto un albo di esplicita connotazione religiosa (per questo c´è il premio per il miglior fumetto cristiano andato ex-aequo a Vincent - su San Vincenzo de Paoli - e a Les larmes d´Esther), ma un lavoro che sia portatore di temi ai quali le chiese cristiane cercano di dare una risposta. Così, aver premiato un fumetto sul tema dell´immigrazione all´interno dell´Europa del secondo dopoguerra, rappresenta un´occasione di riflessione su come l´Europa sia incapace di gestire oggi il fenomeno migratorio e di accogliere chi scappa da situazioni drammatiche.
La giuria ecumenica, presieduta dal pastore Jean-Pierre Molina, ha poi voluto riconoscere una menzione speciale a Manouches di Kkrist Mirror, una saga familiare che racconta la storia dei sinti, mentre un´altra menzione è andata all´italiano Zerocalcare per lo splendido reportage a fumetti Kobane Calling.

Il Festival di Angoulême propone mostre, incontri e momenti di culto nelle chiese cattoliche e protestanti con un ecumenismo vissuto sul campo con fantasia e fraternità e che produce ogni anno eventi appassionanti. In particolare, quest´anno, i 500 anni della Riforma hanno visto nel tempio protestante due belle mostre di fumetti, unite e raccolte in un unico evento organizzato dalla neonata Associazione protestante per la valorizzazione del fumetto (Apvbd): "Da un Martin all´altro", su Martin Lutero e Martin Luther King.
A Martin Lutero era dedicata una bella mostra sull´albo a fumetti pubblicato da Glenat che uscirà in Francia a marzo (e che speriamo di vedere presto in italiano) e che è disegnato dal senese Filippo Cenni, già noto Oltralpe per aver realizzato i disegni dell´albo sulla vita di San Luigi. Coautori sono lo sceneggiatore Olivier Jouvray e Matthieu Arnold (professore di Storia moderna e contemporanea alla Facoltà protestante di Strasburgo) che ha svolto il ruolo di consulente storico.




Fonte: Voce Evangelica
UN GIORNO E INA PAROLA
2021
VERSETTO DELL'ANNO
" Siate misericordiosi come è misericordioso il Padre vostro "
Luca ( 6 36 )

GENNAIO

Versetto del mese :
Molti van dicendo : " chi ci farà vedere il bene, se da noi , Signore, è fuggita la luce del tuo volto?"
Salmo ( 4 , 6

Salmo della settimana : 16

Mercoledì 27 Gennaio


I traviati di spirito impareranno la saggezza e i mormoratori accetteranno l’istruzione (Isaia 29,24)
Se poi qualcuno di voi manca di saggezza, la chieda a Dio che dona a tutti generosamente senza rinfacciare, e gli sarà data (Giacomo 1, 5)


Quando il passato ci opprime, quando il presente ci angustia, quando il futuro ci spaventa, alziamo gli occhi verso di te. Donaci, Signore, i segni della tua presenza in mezzo alla confusione del mondo e delle nostre vite! Ti chiediamo di imprimere nei nostri cuori le tue promesse per rafforzarci e guidarci ogni giorno

Helmut Gollwitzer



Rut 1, 1-21; Luca 6, 47-49



Preghiera

Quando il passato ci opprime,
quando il presente ci angustia,
quando il futuro ci spaventa,
alziamo gli occhi verso di te.

Donaci, Signore, i segni della tua presenza
in mezzo alla confusione del mondo e delle nostre vite!
Ti chiediamo di imprimere nei nostri cuori
le tue promesse per rafforzarci e guidarci ogni giorno
Helmut Gollwitzer



COMMENTO AL VERSETTO
Il frutto dello Spirito è amore, gioia, pace, pazienza, benevolenza, bontà, fedeltà, mansuetudine, autocontrollo
Galati 5, 22
Diceva Martin Lutero: «Dove Dio ha costruito una chiesa, il diavolo costruisce anche lui una cappella». È vero. Il diavolo si fa sentire. E come. Siamo soliti ascoltare le cose negative intorno a noi, anche se le cose positive sono presenti. Per una ragione o altra quelle negative lasciano un segno profondo. Già per questo la vecchia abitudine di imparare a memoria questa frase dell’apostolo Paolo è un consiglio più che buono. Riporta in primo piano il frutto dello Spirito.

Il frutto dello Spirito, al singolare. Le nove parole insieme formano il frutto dello Spirito. Non se ne possono scegliere alcune, e lasciarne da parte altre. Sono come gli spicchi di un mandarino, insieme formano il mandarino. Insieme questi spicchi formano il frutto dello Spirito.

Il frutto dello Spirito. Un frutto ha bisogno del tempo per crescere. Inoltre non cresce da solo. Grazie a Dio il frutto cresce. Ma questo non toglie la nostra responsabilità. Dal seme al frutto. Su molte cose non possiamo incidere più di tanto, penso al sole o alle tempeste ma possiamo comunque annaffiare, fertilizzare, potare.

Si può parlare del fattore Dio e del fattore umano con il frutto dello Spirito. Il fattore Dio implica che il frutto è in definitiva un dono di Dio, che è lo Spirito che permette al frutto di crescere nella tua vita. Ma il fattore umano è che ti concentri consapevolmente su quel frutto, che rimuovi gli ostacoli, che togli le erbacce, che dai l’acqua quando serve, etc.

Quando il frutto dello Spirito fiorisce nelle nostre vite, questo è in primo luogo un dono di Dio, ma anche i nostri sforzi hanno un loro ruolo. Dio ci vuole partecipi nel suo Regno.


Eventi
[<<] [Gennaio 2021] [>>]
LMMGVSD
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
Foto gallery

Realizzazione siti web www.sitoper.it