02 Agosto 2021
News

«I poveri li abbiamo ancora con noi»

19-12-2017 12:40 - Bibbia e attualità
L´azione solidale della chiesa libera di Volla

«I poveri li avrete sempre con voi» (Giovanni 12, 8), è la nota affermazione di Gesù, fatta non di certo con rassegnazione o superficialità. Nel contesto dell´episodio in cui la esterna, Gesù ribadisce il primato dell´atto di «fede» in Lui sull´inutile richiamo di uno dei presenti che desiderava una destinazione diversa per una somma spesa.

«I poveri li abbiamo ancora con noi», questa invece è l´affermazione che ogni cristiano dovrebbe fare ogni giorno del suo cammino di fede.

La Chiesa libera di Volla (Na), ben consapevole di questa triste realtà, ha deciso da sempre di non confinarla nell´iniziativa del singolo credente della comunità. Tutti i membri della comunità si sentono partecipi e responsabili di atti di solidarietà, perché convinti che anche per mezzo di essi, in modo particolarmente efficace, viene annunciato l´Evangelo.

Sono anni, oramai, che più membri della comunità, ben coordinati dal servizio di «diaconia», si impegnano, almeno una volta a settimana, a distribuire pasti presso la stazione ferroviaria di Napoli, punto d´incontro di uomini e donne che vivono il loro dramma esistenziale ai margini della società. Per essi il sia pur piccolo contributo della comunità di Volla, della Comunione Chiese Libere, ha un grande valore di solidarietà: spesso si è instaurato con i senza fissa dimora un rapporto di amicizia tale che alcuni di loro vogliono delle volte assistere ai nostri culti domenicali.

Inoltre la comunità è impegnata nella distribuzione di pacchi alimentari alle famiglie più bisognose. Anche quest´opera è compiuta nella piena umiltà e rispetto della dignità altrui. Il sorriso di chi riceve questo aiuto vale più di mille ringraziamenti.

Insomma la comunità di Volla, da tempo si è dotata di un «braccio diaconale», organo imprescindibile di quel «corpo ben composto», per dirla con l´apostolo Paolo, che dovrebbe contraddistinguere ogni comunità.

Ai fini di una migliore e più visibile organizzazione, la comunità di Volla ha costituito, al proprio interno, un´associazione denominata «Azione solidale», intendendo sottolineare, con questo aggettivo che l´agire verso chi ha bisogno di aiuto non deve essere soltanto il frutto dell´impegno «personale» ma il risultato di un agire condiviso e di un sentire comune di sicuro effetto.

È ovvio che c´è bisogno di aiuto tuttavia si è certi che Cristo non abbandona questi progetti di solidarietà, anzi li sostiene incoraggiandoli in diversi modi affinché si compia la sua volontà a favore degli ultimi. Sulla scorta di questa speranza la comunità di Volla continua il suo cammino diaconale nella certezza di compiere ciò che l´Evangelo richiede ad ogni donna e uomo di buona volontà.


Fonte: Riforma.it
UN GIORNO UNA PAROLA
2021
A G O S T O
Versetto del mese
Signore, porgi l orecchio,e ascolta!
Signore, apri gli occhi e guarda!
(II Re 10,16)



Salmo della settimana: 14


Lunedì 2 Agosto

Non abbiate paura, state fermi e vedrete la salvezza che il Signore compirà oggi pere voi (Esodo 14,13)
Manteniamo ferma la confessione della nostra speranza, senza vacillare; perché fedele è colui che ha fatto le promesse (Ebrei 10,23)

Solleva sopra di noi, amato Signore, la luce della tua parola e mantienila alta, cosicchè brilli nei nostri cuori più alta e più forte quando tutte le tentazioni del diavolo, della morte e del peccato cercano di farci cadere nella disperazione, nello scoraggiamento e nella paura e tutto può diventare una sciagura Poichè, se tu non lo farai, allora il diavolo diventerà più forte e ci ottenebrerà e oscurerà la dolce e incipiente luce della tua parola e ci getterà in una tale disperazione che le cose per noi si metteranno peggio che mai. O Dio, rivolgi a noi il tuo volto e mantieni con forza nei nostri cuori la luce della tua valorosa parola contro l omicida, il mentitore, il diavolo, il quale vuole opprimere e soffocare in noi con l omicidio e la dottrina menzognera la medesima parola. Amen
Martin Lutero


I Re 3, 16-28; Atti degli apostoli 27, 13-44









Preghiera




Poiché le tue parole, mio Dio,
non sono fatte per rimanere inerti nei nostri libri,
ma per possederci e per correre il mondo in noi,
permetti che, da quel fuoco di gioia da te acceso,
un tempo, su una montagna,
e da quella lezione di felicita,
qualche scintilla ci raggiunga e ci possegga,
ci investa e ci pervada.
Fa che come fiammelle nelle stoppie
corriamo per le vie della città,
e fiancheggiamo le onde della folla,
contagiosi di beatitudine, contagiosi della gioia

Madeleine Delbrel

COMMENTO AL VERSETTO
Il frutto dello Spirito è amore, gioia, pace, pazienza, benevolenza, bontà, fedeltà, mansuetudine, autocontrollo
Galati 5, 22
Diceva Martin Lutero: «Dove Dio ha costruito una chiesa, il diavolo costruisce anche lui una cappella». È vero. Il diavolo si fa sentire. E come. Siamo soliti ascoltare le cose negative intorno a noi, anche se le cose positive sono presenti. Per una ragione o altra quelle negative lasciano un segno profondo. Già per questo la vecchia abitudine di imparare a memoria questa frase dell’apostolo Paolo è un consiglio più che buono. Riporta in primo piano il frutto dello Spirito.

Il frutto dello Spirito, al singolare. Le nove parole insieme formano il frutto dello Spirito. Non se ne possono scegliere alcune, e lasciarne da parte altre. Sono come gli spicchi di un mandarino, insieme formano il mandarino. Insieme questi spicchi formano il frutto dello Spirito.

Il frutto dello Spirito. Un frutto ha bisogno del tempo per crescere. Inoltre non cresce da solo. Grazie a Dio il frutto cresce. Ma questo non toglie la nostra responsabilità. Dal seme al frutto. Su molte cose non possiamo incidere più di tanto, penso al sole o alle tempeste ma possiamo comunque annaffiare, fertilizzare, potare.

Si può parlare del fattore Dio e del fattore umano con il frutto dello Spirito. Il fattore Dio implica che il frutto è in definitiva un dono di Dio, che è lo Spirito che permette al frutto di crescere nella tua vita. Ma il fattore umano è che ti concentri consapevolmente su quel frutto, che rimuovi gli ostacoli, che togli le erbacce, che dai l’acqua quando serve, etc.

Quando il frutto dello Spirito fiorisce nelle nostre vite, questo è in primo luogo un dono di Dio, ma anche i nostri sforzi hanno un loro ruolo. Dio ci vuole partecipi nel suo Regno.


Eventi
keyboard_arrow_left
Agosto 2021
keyboard_arrow_right
calendar_view_month calendar_view_week calendar_view_day
Agosto 2021
L M M G V S D
26
27
28
29
30
31
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
1
2
3
4
5
Foto gallery

Realizzazione siti web www.sitoper.it